Le Puy

15 ottobre 1650: fondazione delle suore di San Giuseppe a Le Puy-en-Velay.

Nonostante difficoltà ed opposizioni la pianticella estese i suoi rami. Le prime suore abbracciarono ogni opera di misericordia occupandosi particolarmente dell’educazione delle orfane e dell’assistenza ai malati.

Durante la rivoluzione anche le comunità delle Suore di San Giuseppe furono soppresse e disperse; alcune suore, arrestate e condannate a morte, subirono il martirio.

Dopo il periodo di persecuzione, agli inizi del 1800, la Congregazione risorse a Lione, nel 1808, per opera di una suora scampata al martirio, Madre Saint Jean Fontbonne.

Da Lione le suore di San Giuseppe si diffusero di nuovo in Francia, giunsero in altri stati europei tra cui l’Italia, raggiunsero gli altri continenti. Diventarono congregazioni indipendenti l’una dall’altra perché dopo l’approvazione del vescovo della diocesi dipendevano direttamente da lui.