Consacrazione definitiva di Gabriella Palcani

18 ottobre 2015

 

DSC_4283INTRODUZIONE

 

Carissimi, mi faccio portavoce di tutti voi per un gioioso annuncio: Gabriella da questo momento farà parte, in modo definitivo, della nostra Famiglia.

 

Oggi celebriamo: un desiderio, una risposta, un DONO.

 

Il desiderio di Gabriella di coronare la sua vedovanza con l’offerta totale della sua vita a Dio, nel Piccolo Disegno.

 

Il desiderio di dare a Dio se stessa, si può dire che è nato con lei, ha preso corpo negli anni ed ora  ….ora é grande e non può più essere contenuto… E’ giunto il tempo del SI’ PERENNE all’AMORE!

 

Il desiderio si fa allora RISPOSTA grata al DONO DI DIO… un dono di cui conosceremo la portata solo nell’Eternità.

 

Il dono la rende sorella di ogni uomo o donna, in particolare del povero, del sofferente, del defraudato nell’amore, e, in particolare, sorella di ognuna di noi Suore di S. Giuseppe.

 

Tutti perciò gioiamo con lei, con i suoi figli, nipoti, parenti ed amici e cantiamo un canto nuovo, che nasce spontaneo dal nostro cuore, il canto dell’ amore e del ringraziamento alla SS. Trinità.

 

 

 

INTENZIONI DI PREGHIERA

 

1^   Gesù, sostieni la tua Chiesa perché diventi sempre più ciò che è:

 

 comunità inviata a testimoniare ad ogni uomo e ogni donna il progetto di salvezza dell’Amore         Trinitario;

 

Famiglia dei tuoi fratelli, figli del Padre; Famiglia di famiglie,

 

Famiglia di chi non ha famiglia, Casa che accoglie chi è solo, oppresso, infelice, liberandolo dall’isolamento e dallo scarto. Famiglia che riceve e dona misericordia, e dove tutte le vocazioni fioriscono, in scambio di doni per il bene comune. Noi ti preghiamo.

 

 

 

2^ Signore Gesù, ti preghiamo per Gabriella in questo giorno così speciale, affinché sostenuta da Te e dalla famiglia del Piccolo Disegno, riesca ogni giorno a costruire relazioni profonde e sincere di dialogo e amicizia con ogni caro prossimo. Per  questo noi ti preghiamo.

 

 

 

3^ O Signore, le nostre famiglie e quelle di tutto il mondo stanno vivendo un momento di grande crisi: i giovani hanno timore a costruire una loro famiglia; noi anziani, evidentemente, non sappiamo trovare le parole adatte per descrivere, alle generazioni che ci seguono, la grandezza e profondità della vita di famiglia. Instilla Tu, con la tua misericordiosa bontà, nei nostri cuori, come scriveva un grande saggio: “Una Fede che superi ogni dubbio, una Speranza che giunga al cielo e l’Amore che ci immedesimi eternamente in Te”, così che la famiglia diventi veramente chiesa domestica. Per questo ti preghiamo.

 

 

 

4^ A nome del gruppo delle catechiste, che ha lavorato per tanti anni con Gabriella, prego Gesù perché la sostenga nella fedeltà al Vangelo e nella carità fraterna verso tutti. Maria, Madre di Gesù e San Giuseppe  la aiutino a realizzare l’ appartenenza a Cristo nel Piccolo Disegno. Noi ti preghiamo.

 

5^ Signore, cambia i nostri cuori, vinci i nostri egoismi, le nostre incertezze, le nostre paure. Donaci la capacità di aprirci a coloro che incontriamo nella strada della nostra vita, ad essere più accoglienti, con un sorriso ed un gesto concreto. Noi ti preghiamo.

 

 

 

6^ Perché noi credenti abbiamo nel cuore l’ansia di chi è lontano e vorremmo che incontrasse Gesù, che noi abbiamo sperimentato essere la perla preziosa, il tesoro nascosto, la Via, la Verità e la Vita. Noi ti preghiamo.

 

 

 

7^  Porto nel cuore tutte le persone di cui conosco la sofferenza e la fatica di vivere: il Signore dia loro tanta forza e mi renda umile strumento della sua misericordia. Preghiamo.

 

 

 

 8^Desidero ricordare tutti i miei cari defunti, in particolare i miei genitori e i miei nonni che mi hanno cresciuta in un clima di fede, e mio marito che per 42 anni mi è stato accanto, condividendo il cammino di fede e gli impegni nella nostra famiglia, in Parrocchia e nel Volontariato.

 

Se oggi sono qui lo devo anche a loro: il Signore conceda a tutti il premio promesso ai suoi servi fedeli. Preghiamo.

 

 

 

9^ Alle care Suore che mi hanno accolta e accompagnata con tanto affetto e a tutti voi che siete qui a condividere questo momento importante per me, voglio dire un grande grazie e chiedo al Signore che vi colmi delle sue benedizioni. Per questo preghiamo.

OFFERTORIO:    vengono portati i doni all’Altare

 

Ecco il Pane del cammino…

 

Possa tutta la tua esistenza, Gabriella, diventare Eucaristia, Pane condiviso con amore nei giorni di festa e in quelli di fatica e prova.

 

Ecco anche il Vino, vino di Dio e dell’uomo, forza risanatrice, segno di pace nelle famiglie, tra le nazioni e nel tuo e nostro cuore.

 

Vengono portati all’Altare i fiori, segno di armonia nella tua casa, profumo di carità e amicizia, bellezza di cieli e mondi nuovi.

 

Viene ora offerta una lampada, perché la tua vita sia una luce feconda per chi ti cammina accanto, per chi è nel buio della fede, per chi vive nella solitudine e nell’abbandono,… e per tutti i lontani, che la tua preghiera raggiunge e consola.

 

Ecco un libro di grammatica, segno del servizio che svolgi nel centro d’ascolto “Gente di Speranza” di Torino, in cui offri la tua competenza di insegnante d’Italiano a favore degli immigrati.

 

Correlati

Tags

Condividi